Gaetano e Teresa gustano una granita

I consigli di viaggio di Gaetano e Teresa – Catania (CT)


Salve a tutti, cucchiaini, e benvenuti nella rubrica ‘I consigli di viaggio di Gaetano e Teresa‘.

Oggi vogliamo parlarvi delle attività da svolgere, dei luoghi di interesse da visitare, dei prodotti tipici da acquistare in una città davvero incantevole, che sorge ai piedi di uno dei vulcani attivi più suggestivi d’Italia, che può vantarsi del pregio di aver visto davvero il mondo intero percorrere le proprie strade, mutandola nell’aspetto col mutare delle stagioni e con l’avvicendarsi delle varie dominazioni di cui questa città fu protagonista. Stiamo parlando di Catania, il secondo porto più grande della Sicilia, situato sulla parte orientale dell’isola, a ridosso della costa Ionica

Ma bando alle ciance e iniziamo subito con l’elencare i principali luoghi di interesse che potrete visitare e le attività da poter svolgere a Catania.

  • Terme Achilliane, Piazza Duomo, 8 – 95124 Catania (CT): si tratta di strutture termali datate all’epoca della dominazione romana (tardo impero romano, IV-V secolo a.C.). Orari di apertura: 
LunedìMattina: 09:00/13:00
MartedìMattina: 09:00/13:00
Pomeriggio: 15:00/17:30
MercoledìMattina: 09:00/13:00
GiovedìMattina: 09:00/13:00
Pomeriggio: 15:00/17:30
VenerdìMattina: 09:00/13:00
SabatoMattina: 09:00/12:30
DomenicaMattina: 10:00/12:30
  • Cattedrale di Sant’Agata e Tumulo di Vincenzo Bellini, Via Vittorio Emanuele II, 163 – 95131 Catania (CT): si tratta di un imponente edificio in stile barocco e neo-classico, dedicato al culto di Sant’Agata, la santa patrona di Catania.

Orari di apertura al pubblico:

Giorni FestiviGiorni Feriali
Mattina: 07:30/12:30
Pomeriggio: 16:30/19:00
Mattina: 07:00/19:00
Pomeriggio: 16:00/19:00

Orari delle celebrazioni:

Celebrazioni: giorni festiviCelebrazioni: giorni feriali
Mattina: 08:00 – 09:30 – 11:00
Pomeriggio: 18:00
Mattina: 07:30 – 10:00
Pomeriggio: 18:00
  • Piazza Stesicoro e Monumento a Vincenzo Bellini, Piazza Stesicoro – 95100 Catania (CT)
  • Teatro Massimo dell’Opera ‘Vincenzo Bellini’, Via Giuseppe Perrotta, 12 – 95131 Catania (CT): si tratta di un magnifico edificio progettato da Andrea Scala e dedicato al ‘giglio di Catania’ Vincenzo Bellini, compositore nato ivi il 03 Novembre 1801.
  • Piazza Duomo, Statua dell’elefante Fontana dell’Amenano, Piazza Duomo, 1 – 95124 Catania (CT): Piazza Duomo davvero necessita di molte parole perché possa essere descritta soltanto nelle sue caratteristiche architettoniche e urbanistiche. La Statua dell’elefante e la Fontana dell’Amenano sono due dei maggiori capolavori che potrete contemplare all’interno della piazza. 
  • Piazza Giovanni Verga, la Statua dei Malavoglia, e Palazzo di Giustizia, Piazza Giovanni Verga – 95125 Catania (CT). Orari di apertura del Palazzo di Giustizia:
LunedìO.C. 09:00/20:00
MartedìO.C. 09:00/20:00
MercoledìO.C. 09:00/20:00
GiovedìO.C. 09:00/20:00
VenerdìO.C. 09:00/20:00
SabatoChiuso
DomenicaChiuso
  • Piazza Università e Syculorum Gymnasium, Via Roccaforte – 95124 Catania (CT), una splendida piazza che si trova lungo la Via Etnea, sulla quale affaccia l’edificio in stile filo-romanico che ospita l’Università degli Studi di Catania, anche conosciuta con il nome di Syculorum Gymnasium.
  • Giardini Pacini, Via Roccaforte – 95124 Catania (CT), un delizioso ritaglio verde in prossimità di Porta Uzeda, che da accesso a piazza Duomo, all’ombra dei bastioni cinquecenteschi di Carlo V che circoscrivono l’intera città. Uno spettacolo da non perdere.
  • Fontana del Ratto di Proserpina – 95100 Catania (CT), splendida opera scultorea e idraulica di Giulio Moschetti del 1904 che ritrae il momento in cui Proserpina viene rapita da Plutone, re dell’Ade, mentre raccoglie dei fiori in riva al lago Pergusa a Ennea
  • Museo Storico dello Sbarco in Sicilia del 1943, Piazzale Chinnici – 95129 Catania (CT)

Orari di apertura del Museo

LunedìChiuso
MartedìO.C. 09:00/16:45
MercoledìO.C. 09:00/16:45
GiovedìO.C. 09:00/16:45
VenerdìO.C. 09:00/16:45
SabatoO.C. 09:00/16:45
Domenica O.C. 09:00/16:45
  • Corso Italia e le sue ville in stile liberty e Villa Manganelli, Corso Italia, 41 – 95129, Catania (CT)
  • L’Anfiteatro Romano di Catania, anche conosciuto col nome di Colosseo Nero, Piazza Stesicoro – 95124 Catania (CT), un meraviglioso intaglio urbanistico in pietra lavica dell’Etna che risale al II secolo a.C. L’ingresso è gratuito per cui vale la pena avventurarsi fra i suoi cunicoli. 

Se desiderate girovagare per la città in tutta tranquillità o, magari, spostarvi anche nelle zone limitrofe quali Acireale o AciTrezza, il piccolo ritaglio siculo che ha ispirato il romanzo ‘I Malavoglia’ di Giovanni Verga, e magari prendere anche parte ai festeggiamenti in onore di Sant’Agata, il periodo ideale è la prima settimana di Febbraio (3-5 Febbraio), quando la città si veste a festa in onore della sua Santuzza, e quando questi splendidi borghi non sono disseminati di turisti accorrenti da tutto il mondo.

Gaetano e Teresa

Passiamo adesso col parlare dei prodotti tipici che potrete acquistare a Catania, prima fra tutti la granita: morbida, succosa, molto più simile a sorbetto che alla tradizionale granita a base di ghiaccio a cui siamo abituati, che viene di solito accompagnata da una fragrante brioche col ‘tuppo‘ (una piccola escrescenza sulla sua sommità), che costituisce un ‘must have‘ per ogni bravo turista che decide di visitare Catania. Per quanto riguarda i bar che servono la miglior granita sicuramente il Bar Alecci, in Via Antonio Gramsci, 62 – 95030 Gravina di Catania (CT), il Comis Ice Cafè, in Piazza Bellini e il Cafè del Duomo, Piazza Duomo, 11/12/13 – 95124 Catania (CT)

Il nostro consiglio, per quanto concerne il gusto, è di prediligere gli aromi pistacchio e mandorla.

Gaetano e Teresa

Altro ‘must have‘ per ogni buon cucchiaino che decide di trascorrere momenti goderecci a Catania, è l’arancino, o arancina, una specialità culinaria siciliana inserita dal MiPAAF nel PAT (prodotti agroalimentari tradizionali italiani), che consta di una palla o di un cono di riso impanato e fritto, ripieno di ragù di carne, piselli, e un formaggio a pasta molle. Uno dei migliori è sicuramente quello della Salumeria Scollo, in Via Messina, 255 – 95127 Catania (CT).

Il solo parlarne ci fa venire l’acquolina in bocca.

Gaetano e Teresa

Infine, come non pensare di assaporare il meraviglioso Rame di Napoli, un fragrante morbido pasticcino a base di cacao ricoperto di glassa al cioccolato fondente o al pistacchio. Davvero delizioso. Il migliore di questi sembra essere venduto dal Panificio Pesce, in Via Plebiscito, 891 – 95124 Catania (CT), anche se è possibile acquistarne di ottimi in quasi tutte le pasticcerie catanesi. 

Dulcis in fundo, tutto ciò che concerne pistacchio o mandorle è assolutamente da prendere in considerazione sia come ricca pausa privata, sia come prezioso souvenir da donare alle persone che amiamo: immagino che una bella confezione di paste di mandorle o un simpatico barattolo di crema al pistacchio sia molto più gradito della canonica calamita. E magari perché non affiancare a questi una deliziosa tavoletta di cioccolato di Modica


Infine, in materia di souvenir, vi consigliamo di propendere per l’acquisto di prodotti che aiutino l’artigianato locale a sopravvivere all’ascesa della produzione seriale. Per cui, anche se magari costicchiano un pò in più, preferiti dei paladini in ottone realizzati a mano, piuttosto che quelli prodotti in serie. Oppure degli ammennicoli ricavati dalla pietra lavica, delle meravigliose riproduzioni in ceramica della trinacria o perché no, una testa di moro che addobberebbe in modo elegante il vostro salone o il vostro ingresso. Insomma, preferite l’artigianato locale e fate si che questo resista al progresso industriale. 

Noi vi ringraziamo, come di consueto, per l’attenzione e auguriamo a tutti voi una serena giornata, in compagnia delle persone che più amate, nei posti che più desiderate visitare. Per ulteriori approfondimenti, visitate il nostro articolo completo su Catania cliccando sul link di seguito:

https://auncucchiaiodalmondo.com/2018/11/18/passeggiata-a-catania-23-ottobre-2018/

Un abbraccio da Gaetano e Teresa di:

A un cucchiaio dal mondo: un fantastico itinerario fra viaggi, cibo e cultura.

 

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: