Teresa con il suo tegame di pennette all'ogliarese - Ogliara (SA) - 9 Luglio 2019

Feste e Sagre – Sagra delle pennette all’ogliarese – Ogliara (SA) – XIII edizione – 9 Luglio 2019


Ma bentornati, carissimi cucchiaini, nella rubrica Feste e Sagre‘ di ‘A un cucchiaio dal mondo‘.

Ebbene si. cominciavamo anche noi a sentire la mancanza delle serate trascorse in compagnia dei nostri più cari amici e del buon cibo tradizionale di questa nostra straordinaria penisola dal gonfalone tricolore.

Quest’oggi, prendendovi saldamente per mano, desidereremmo trascinarvi con forza a Ogliara, un piccolo borgo collinare della provincia di Salerno – di cui vi abbiamo già parlato in questo nostro altro articolo – che, da ben 13 anni a questa parte, divulga ormai il messaggio godereccio di questa ricca, sostanziosa, colorata preparazione: le pennette all’ogliarese.

Ma, Gaetano e Teresa: cosa sono le pennette all’ogliarese? Nulla di più semplicemente delizioso possibile!

Gaetano e Teresa

Trattasi di una ricca preparazione a base, naturalmente, di pasta formato pennette rigate, condita con: fiori di zucca, guanciale di maiale e granella di nocciole tostate, il tutto mantecato in una grande casseruola ricavata da una forma di Parmigiano Reggiano D.O.P. sezionata al centro, che conferisce grinta e sapidità a un piatto già sontuoso e goloso , che riempie la bocca e allieta il palato, forchettata dopo forchettata.

Teresa con il suo tegame di pennette all'ogliarese - Ogliara (SA) - 9 Luglio 2019
Teresa con il suo tegame di pennette all’ogliarese – Ogliara (SA) – 9 Luglio 2019

Ma queste eccellenti pennette non sono la sola cosa che potrete assaggiare alla sagra: melanzane allardate (melanzane varietà ‘cima viola‘ preferibilmente – per le piccole dimensioni del frutto -, ripassate al forno con pomodoro e lardo di maiale, accompagnate da alcuni ‘biscotti’ di pane duro), pizzelle (pasta cresciuta arricchita con fiori di zucca, formaggio a parta dura grattugiato, sale e pepe, ridotta in ciuffi, fritta e assemblata nel tradizionale cuoppo), caponata, o acquasale per i puristi (‘biscotti’ di pane duro lasciati in ammollo per pochi istanti in acqua, conditi con un potpourri di pomodori e peperoni ridotti a dadini, il tutto ingrassato da un’abbondante dose d’olio extravergine d’oliva e profumato con un pò di origano) con una fetta di formaggio di capra, e molte altre leccornie non aspettano altro che essere gustate da voi, accompagnate, magari, a un buon bicchiere di vino o a un calice di birra, che forse più s’addice a contrastare i tepori estivi, specie se sguitoo poi da un fresco e corroborante spicchio di anguria che rinfresca e ‘pulisce’ il palato, pronto a gustare un buon sorso di limoncello e un morso di graffa.

Insomma: un’occassione per assaporare dell’ottimo cibo, preparato secondo tradizione, in compagnia delle persone che più amiamo e che con più piacere condividiamo questi momenti di gioia e serenità, a cui noi, oramai, prendiamo parte da ben 5 anni e a cui di certo parteciperemo anche il prossimo anno.

Oh quasi dimenticavamo: la peculiarità di questa sagra è che i tegamini, una volta consumato il vostro pasto, potete anche portarli a casa. Un pò come accade per la ‘Sagra delle lagane e ceci‘ di Rufoli (SA), di cui vi abbiamo parlato in questo articolo.

Gaetano e Teresa

Ma bando alle ciance: perché non lasciar parlare un pò le immagini? Abbiamo realizzato, per l’occasione, anche un video in cui vi raccontiamo un pò delle meraviglie della Sagra, che speriamo possa convincervi a parteciparvi ancor più di quanto abbiate letto sino ad ora.

Noi, per quest’oggi vi salutiamo, e vi diamo appuntamento per questo fine settimana alla ‘Festa dei limoni‘ di Dragonea, una frazione di Vietri sul mare, primo baluardo civile della Costiera Amalfitana, in provincia di Salerno.

Come al solito, il nostro invito è quello di condividere il nostro articolo ovunque vogliate, utilizzando uno dei bottoni qui sotto, in modo che possa raggiungere quante più persone possibile. In questo modo, non soltanto aiutate noi a divulgare questo nostro messaggio di promozione della cultura e delle tradizioni di questo nostro vasto mondo, ma aiutate tante altre persone, curiose come voi, di conoscere ciò che magari non conoscevano, o magari, di approfondire quanto già conservato nel proprio bagaglio culturale.

Un saluto dai vostri Gaetano e Teresa di:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: