A un cucchiaio dal mondo - La nostra Teresa abbraccia un'ultima volta una delle nostre magnolie - All rights reserved

Blog al cucchiaio – Arrivederci, cara amica – 4 Luglio 2020


Salve, carissimi amici e compagni di avventura, e benvenuti in ‘Blog al cucchiaio‘, uno spazio dedicato alla quotidianità della dimora di ‘A un cucchiaio dal mondo‘ in cui raccontarvi delle metamorfosi delle nostre esistenze senza il bisogno di filtrarne le fasi e gli sviluppi attraverso complesse trasfigurazioni meta-semantiche o convulse metafore letterarie che ne altererebbero la purezza e la genuinità comunicativa.

Lo scorso martedì, 30 Giugno 2020, l’intero iter procedurale di azioni e reazioni che governa il naturale decorso della vita nella nostra incantevole e silenziosa dimora ha dovuto necessariamente arrestarsi per via di un qualcosa che spesso, precedentemente al tempo in cui adesso stiamo digitando queste righe, ci ha tenuti impegnati in lunghissime disquisizioni organizzative in cui ci si scambiava delle idee sul come e quando questa cosa avrebbe dovuto esser fatta, e, soprattutto perché.

Non comprendevamo bene, allora, le ripercussioni che il lasciare che questa cosa proseguisse nel suo disegno di ascesa avrebbe avuto sulla salute della nostra dimora.

Ma all’improvviso, tutto è divenuto più chiaro, semplice, improrogabile e inderogabile.

Vedete, circa quarant’anni fa, nel cortile della nostra dimora, vennero piantate due piccole magnolie: una in prossimità del corpo principale della casa, l’altra, invece, in un punto diametralmente opposto alla prima. A oggi, quei due piccoli arbusti si erano trasformati in due maestose, robuste e lussureggianti propaggini di ‘appena’ 12 metri che, oltre che costituire la principale sorgente d’ombra per il nostro piazzale, costituivano anche la principale sorgente di lavoro per noi e per gli inquilini che abitano la nostra dimora.

Oltre alla copiosa coltre di foglie che si riversava in terra ogniqualvolta soffiasse il vento o battesse tempesta, v’era da aggiungere anche un ben più che discreto gruppetto di volatili e roditori che avevano avuto la brillante idea di nidificare fra le fronde di questi due imponenti giganti arborei, procurando, con le loro deiezioni, danni irreversibili a vetture e infrastrutture della casa, generando, per natural consecutio, l’ira funesta di noi tutti e, ahinoi, anche dei nostri vicini, costretti a spazzare e a ripulire il proprio giardino da rifiuti non procurati dalle loro piante o dai loro animali.

E come biasimarli…

Ma non è finita qui: come ciliegina sul nostro dessert al cucchiaio, le radici della magnolia che venne piantata nelle immediate prossimità della casa minacciavano pericolosamente di addentrarsi sin dentro la vasca biologica della nostra dimora col rischio di causare ingenti danni a quest’ultima e all’impianto idraulico!

Urgeva, dunque, un intervento immediato e assolutamente non procrastinabile.

E’ stato così, quindi, che abbiamo deciso, non senza provare un profondo senso di nostalgia e dispiacere, di abbattere la magnolia più prossima alla casa e di accorciare significativamente e arrotondare l’altra, in modo da arginare i danni che queste avrebbero potuto procurare alla casa e non soltanto.

Di poco più di quarant’anni di lavoro tutt’altro che pedissequo da parte della natura nel forgiare quelle due torri che già a oltre duecento metri di distanza vedevi giganteggiare sopra i tetti della contrada sono rimasti ora solo pochi tralci, un mucchio di legna da ardere e tanti meravigliosi ricordi costruiti nella pace e nella serenità della loro fresca e confortante ombra.

A un cucchiaio dal mondo – La nostra Teresa abbraccia un’ultima volta una delle nostre magnolie – All rights reserved

Quale l’insegnamento che deriva da tutto questo? Semplice: affidatevi sempre al giudizio di figure professionali con alle spalle l’esperienza e la preparazione necessaria alla corretta progettazione del vostro giardino.

Un saluto dai vostri affezionatissimi Gaetano e Teresa di:

Logo - A un cucchiaio dal mondo - Globe Copyright @ A un cucchiaio dal mondo 2019
Logo – A un cucchiaio dal mondo – Globe Copyright @ A un cucchiaio dal mondo 2019


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: